Home > Cinema > quel maniaco di stanley

quel maniaco di stanley

Chi ha visto la mostra su Kubrick a Roma l’anno scorso, non si soprenderà di questo libro di Anthony Frewin Interviste extraterrestri (Edizioni ISBN). Infatti la sua maniacale ricerca e la preparazione prima di ogni film è leggendaria. Lo sa bene chi appunto ha potuto "toccare con gli occhi"  gli innumerevoli appunti che erano presenti alla citata mostra (vedi l’enormità di materiale per il film su Napoleone mai girato).

Per la preparazione di 2001 Odissea nello spazio Kubrick si è messo ad intervistare scienziati del calibro di Isaac Asimov, Aleksandr Oparin, Margaret Mead sul tema dei viaggi spaziali e del nostro posto nell’universo prima del decennio dell’Apollo. L’uomo non ha ancora messo piede sulla luna. Ventuno grandi scienziati sono chiamati a rispondere alla domanda più inquietante della nostra epoca.

Le interviste dovevano essere poi inserite nel film ma delle bobine non si è mai saputo più nulla e chissà ora dove sono nascoste. Quarant’anni dopo Frewin, che è stato l’assistente di Kubrick per venticinque anni, recupera questo materiale e il risultato è una geniale raccolta di pensieri che rappresentano una fondamentale collezione di ipotesi filosofiche, etiche e religiose sulla questione che da sempre affascina l’umanità: ci sono altre forme di vita nell’universo?

Riporto dalla prefazione del libro di Arthur C.Clarke una divertente osservazione: "la migliore prova dell’esistenza di forme di vita intelligente nello spazio cosmico è il fatto che non siano mai venute da noi"

p.s. per Sandro la nota riporta la data di Natale 2004; il luogo Sri Lanka.

p.p.s. Grazie a Rita e Gianni per il libro

Tag:
  1. Nessun commento ancora...
Codice di sicurezza: